Piante morenti nel tuo giardino? I migliori consigli su come salvarli dal clima estivo. -Il giardino di medie dimensioni

30 luglio 2022
Inserito in: Sapere come fare il giardinaggio

Il tuo giardino è pieno di piante morenti a causa del caldo estremo o della siccità di questa estate?

La mia persicaria sembra una scodella di patatine, le foglie del rampicante della Virginia sono flosce, il veronicastrum è debole e molte foglie hanno la punta marrone.

Quindi cosa possiamo fare? Ho deciso di chiedere a un esperto.

Ho visitato i bellissimi Borde Hall Gardens nel Sussex, classificati di Grado 2*, per parlare con il loro capo dell’orticoltura, Harry Baldwin. Borde Hill Gardens ha diverse collezioni di piante rare, tra cui oltre 80 “alberi campione” e bellissime aiuole, l’ultima delle quali è stata disegnata da Chris Beardshaw.

Border Hill Garden con lavanda

Il bellissimo roseto di Edge Hill. Il giardino è aperto al pubblico da febbraio a novembre, quindi deve avere un bell’aspetto tutto l’anno.

Ripensa il giardino per fermare la morte delle piante del prossimo anno

In primo luogo, Harry suggerisce di guardare cosa c’è al tuo confine e perché sta soffrendo. “Pianta giusta, posto giusto” è il detto più noto del giardinaggio, ma in questi estremi meteorologici il posto giusto per la tua pianta potrebbe cambiare.

Le parti soleggiate del confine si asciugano più velocemente delle aree con un po’ d’ombra. Quindi non limitarti a guardare se le piante preferiscono il sole o l’ombra. Guarda come sono anche resistenti alla siccità.

La protezione delle piante dalle ondate di caldo estive o dalla siccità inizia in autunno e in inverno. Harry dice che se copri i tuoi bordi con uno strato profondo di pacciame (compost da giardino, compost di funghi o letame da giardino ben decomposto), allora sopravviverà meglio alle condizioni meteorologiche estreme.

Applica del pacciame per proteggere i tuoi confini

Questi confini a Borde Hill sono protetti applicando pacciame in autunno, inverno o primavera.

“Ma non usare troppo fertilizzante o troppa acqua in primavera”, consiglia. Se le piante hanno troppa nutrizione o acqua, possono avere le gambe lunghe e questo significa che ci sono più piante che necessitano di più acqua. Essere un po ‘cattivi con loro in primavera costruirà piante resistenti, il che significa che sopravviveranno meglio a un’estate dura.

Ci sono alcuni buoni suggerimenti di piante resilienti in 15 piante resistenti alla siccità che saranno felici anche se piove.

Non cercare di ripiantare le piante in difficoltà in estate

Se vedi una pianta morire perché è chiaramente nel posto sbagliato, potresti essere tentato di dissotterrarla e ripiantarla in un posto più appropriato. Tuttavia, Harry suggerisce di trattenerti perché l’estate non è un buon momento per ripiantare le piante. Possono lottare per sopravvivere, anche in un posto appropriato.

Harry suggerisce di innaffiare regolarmente la pianta in difficoltà, quindi di ripiantarla in autunno.

Oppure, se vuoi tenerlo nello stesso punto, prova a dargli più ombra piantando, ad esempio, vicino un albero deciduo.

Se una pianta continua a lottare in una posizione, anche se la stai annaffiando, allora Harry suggerisce di metterla in un vaso per il resto dell’estate, per poi ripiantarla in autunno.

Se la pianta non può essere salvata, non cercare di colmare il vuoto fino all’autunno poiché le piante faticheranno a stabilirsi in un’estate calda. Henry Macaulay di Marchants Hardy Plants afferma che l’autunno è il momento migliore per piantare molte piante perenni, anche se alcune piante dovranno aspettare la primavera.

Valorizza l’ombra nel tuo giardino

Una zona ombreggiata è spesso considerata un “problema” nel giardinaggio. Ma in un’estate calda e secca, l’ombra è un vantaggio.

Al momento, tutte le piante sul lato ombreggiato del mio giardino sembrano a posto. Il confine soleggiato è pieno di piante morenti e fogliame marrone.

Harry dice che potresti aumentare l’ombra piantando un albero. Un albero a foglie decidue consentirà il passaggio della luce filtrata e perde anche le foglie in inverno, quindi i bulbi primaverili amanti del sole possono essere piantati nelle vicinanze. (Vedi questo post per ulteriori informazioni su dove piantare i bulbi primaverili).

Ad esempio, c’è un gruppo di Hydrangea paniculata ‘Vanilla Fraise’ a Borde Hill. Non l’hanno annaffiato affatto quest’estate, ma quando l’ho visitato sembrava fresco e luminoso. Le ortensie sono solitamente le prime piante ad aver bisogno di annaffiature, ma c’è un grande gruppo di alberi nelle vicinanze che proteggono queste ortensie.

‘Le ortensie sono nate come piante che crescono sotto una bassa chioma forestale, che non riceve molta luce solare. Quindi è bello pensare a come crescono le tue piante in natura”, dice Harry.

Hai bisogno di annaffiare gli alberi quando fa caldo?

Harry dice che non innaffia gli alberi maturi quando fa molto caldo, perché le loro radici sono probabilmente abbastanza profonde da accedere all’acqua.

Albero campione Discaria

Ci sono circa 80 “alberi campione” a Borde Hill, misurati dalla Royal Forestry Society for the Tree Register. Sono i più grandi, i più antichi o i più rari della loro specie nel Regno Unito. Harry non innaffia questi alberi maturi, tuttavia, poiché le loro radici sono profonde nel terreno. Questo è un albero campione, una discaria del Cile.

Ma devi annaffiare accuratamente gli alberi appena piantati almeno una volta alla settimana nelle prime tre o quattro stagioni di crescita, qualunque sia il tempo. Le loro radici non saranno sufficientemente stabilite per accedere all’acqua.

Tuttavia, in questa estate estrema, ha annaffiato anche alcuni alberi piantati 7-10 anni fa. Questo normalmente non sarebbe necessario, ma in un’ondata di caldo estremo o siccità, è necessario tenere sotto controllo gli alberi che normalmente andrebbero bene senza annaffiare.

Harry consiglia un “cerchio di alberi” per aiutare con la ritenzione dell’umidità, sia per gli alberi consolidati che per quelli appena piantati. Un cerchio dell’albero è il punto in cui rimuovi tutta l’erba, le erbacce o altre piante in un cerchio attorno all’albero, fino al diametro della chioma dell’albero. Coprire l’area con un pacciame di corteccia o simile. Ciò impedisce alle erbacce e all’erba di competere con l’albero per la nutrizione e aiuta anche a mantenere l’umidità all’interno. “Se pianti due alberi nello stesso giardino, uno con un cerchio di alberi e uno senza”, dice. “Ti garantisco che quello con il cerchio dell’albero crescerà meglio.”

Ci sono altri consigli su come piantare un albero qui – dal pluripremiato giardiniere Jamie Butterworth.

Dovresti tagliare parti morte o morenti di una pianta?

Gli alberi possono improvvisamente perdere rami in estate, quindi se c’è il rischio che un ramo cada su un sentiero o causi lesioni, allora è ragionevole tagliarlo se sembra che stia morendo.

Ma per il resto Harry suggerisce di lasciare che le piante si riprendano con un intervento minimo, a parte l’irrigazione regolare.

Quando la mia persicaria è diventata completamente marrone, mi sono chiesta se avrei dovuto tagliare le foglie marroni. Non l’ho fatto. Ho semplicemente annaffiato la pianta e ora sta diventando di nuovo verde.

Dovresti annaffiare gli arbusti in caso di siccità o ondata di caldo?

Gli arbusti maturi probabilmente sopravvivranno, ma se i tuoi arbusti sembrano soffrire, Harry dice che è particolarmente importante annaffiare i sempreverdi prima che muoiano completamente.

Harry dice che alcuni alberi decidui e arbusti sono in grado di perdere le foglie e andare in una dormienza estiva. Di solito sono in grado di riprendersi una volta che il caldo o la siccità sono finiti. Puoi dar loro un po’ d’acqua, ma per il resto lasciarli recuperare.

Tuttavia, se un arbusto sempreverde sembra completamente morto, ci sono meno possibilità che possa essere recuperato.

Gli arbusti piantati quest’anno avranno bisogno di annaffiature regolari.

Come ridurre al minimo l’irrigazione in caso di siccità o ondata di caldo

Se pacciami in inverno, i tuoi bordi tratterranno meglio l’acqua in estate.

Se hai un posto molto soleggiato, piantalo con piante resistenti alla siccità, non solo piante che preferiscono il pieno sole.

Innaffiare la mattina presto o la sera tardi. Non innaffiare l’intero confine o il prato.

Innaffia solo le piante che ne hanno bisogno

Questo confine a Borde Hill è stato progettato da Chris Beardshaw. Durante l’ondata di caldo, il team di Harry ha annaffiato solo alcune piante: ad esempio, c’è una Catalpa purpurea che non ha avuto bisogno di essere annaffiata.

Dirigere l’irrigazione alle radici delle piante che ne hanno bisogno. Non spruzzare acqua intorno.

“Ad esempio, prendi di mira specificamente un piccolo albero”, dice Harry.

Puoi ottenere qualcosa chiamato borse Gator, che metti su un albero. Gocciolerà lentamente l’acqua fino alle radici per un periodo di giorni. Ho deciso di provarlo, quindi ho comprato due borse Treegator per i miei alberi più giovani. Si noti che i collegamenti Amazon sono affiliati, vedere l’informativa.

Innaffia rododendri, camelie e azalee in estati molto secche perché stanno formando i loro boccioli per il prossimo anno.

Non concimare durante un’ondata di caldo

Potrebbe essere allettante aggiungere del fertilizzante in un’ondata di caldo per dare a una pianta qualcosa in più, ma questo può sottoporla a maggiore stress.

Harry consiglia di concimare in primavera e in autunno, non durante l’estate.

I vasi ricevono solo i nutrienti che diamo loro, quindi devono essere fertilizzati durante la stagione di crescita e seguire anche le istruzioni per la verdura specifica.

Ci sono più risposte ai problemi del giardino estivo qui.

Buone piante resistenti alla siccità

Harry dice che le piante con rizomi e tuberi sono brave a resistere alla siccità, perché immagazzinano così tanto di ciò di cui hanno bisogno nel loro rizoma.

Questi includono iris, crocosmia, cannas e alstroemerias. (Ancora una volta, se li coltivi in ​​​​vaso, dovrai annaffiarli regolarmente.)

Ho detto a Harry che le mie rose sembravano andare bene con questo caldo difficile. “Una volta che le rose hanno messo radici, possono essere molto resistenti alla siccità”, ha detto. “E annaffiare le rose può creare altri problemi, come macchie nere o malattie fungine.”

Anche le piante mediterranee, come la lavanda, sono generalmente considerate resistenti alla siccità. “Ma quest’anno la nostra lavanda ‘Loddon Blue’ ha iniziato ad appassire durante l’ondata di caldo, quindi abbiamo dovuto irrigarla”, dice Harry.

lavanda e rose al Borde Hill Garden

Lavanda e rose nel roseto di Borde Hill. Le rose e la lavanda sono generalmente piante molto resistenti alla siccità, ma quest’anno la lavanda ha iniziato ad appassire. Quindi controlla tutte le piante, non solo quelle che sai che avranno bisogno di annaffiature

Quindi, anche se una pianta è considerata “tollerante alla siccità”, potrebbe aver bisogno di un piccolo aiuto in più.

Pianta giusta, posto giusto

Pianta giusta, posto giusto ha una storia particolarmente ricca a Borde Hill. Il colonnello Stephenson Clarke acquistò la proprietà nel 1893, perché presentava un’ampia gamma di condizioni di coltivazione (pendii esposti a nord e sud, aree diverse con suoli diversi, ecc.). Ha progettato di coltivare una collezione e una varietà di piante eccezionali e ha sponsorizzato molti dei grandi cacciatori di piante dell’epoca.

C’è ancora un’enorme pila di lettere e fotografie, che documentano questi cacciatori di piante vittoriane e dove hanno trovato le piante che hanno riportato. Harry dice che sapere come una pianta ama crescere in natura è il modo migliore per darle ciò di cui ha bisogno quando cresce nel tuo giardino. E a Borde Hill, a volte può effettivamente leggere la lettera su dove è stata originariamente trovata la pianta e poi andare dove la pianta stessa è piantata nel giardino.

Giardini di Edge Hill

Le collezioni di piante rare di Edge Hill Garden risalgono ai tempi dei primi cacciatori di piante, molti dei quali furono sponsorizzati dal colonnello Stephenson Clarke, che acquistò la proprietà in epoca vittoriana. Gli hanno scritto lettere sulle piante che hanno trovato, e molte di quelle piante sono ancora oggi nel giardino.

C’è una storia completa del giardino e parte della corrispondenza del colonnello Stephenson Clarke in Borde Hill Garden – A Plant Hunter’s Paradise di Vanessa Berridge.

Spilla per ricordare come salvare le piante morenti

E unisciti a noi per un’e-mail settimanale gratuita con suggerimenti, idee e ispirazione per il giardinaggio.

Piante morenti nel tuo giardino?  cosa fare